Bimestrale di informazione economica

 
Home page
Presentazione

Arretrati e abbonamenti

E-mail

Archivio

Riviste
Argomenti
Ricerca semplice
Ricerca avanzata
News

 

19/3/2015 – Piano casa: Confindustria Sardegna, una cattiva legge produce

 

Grande preoccupazione per l’evoluzione del confronto in seno al Consiglio regionale della Sardegna sul ddl 130 sull’edilizia, è stata espressa ieri dal direttivo di Confindustria Sardegna, runito ad Oristano, che ha constatato «come il testo in via di approvazione risulti decisamente peggiorativo rispetto alle precedenti stesure».
«Se il provvedimento dovesse essere approvato nell’articolazione e con le nuove disposizioni così come vanno configurandosi – sottolinea un comunicato –, ci si troverebbe al cospetto di un ulteriore gravissimo attacco all’economia della Sardegna. Verrebbero infatti duramente colpiti non solo settori trainanti dell’economia regionale che attendono risposte esiziali quali l’edilizia, con il suo vastissimo indotto, e il turismo ma anche le attese di riqualificazione degli insediamenti manifatturieri e dei servizi. Al riguardo non può considerarsi compensativo ed alternativo il solo impegno previsto dalla finanziaria regionale per gli investimenti in infrastrutture».
«Confindustria Sardegna – conclude la nota – ritiene quindi irragionevoli, fino a rischiare di divenire inutili e controproducenti, le nuove ipotesi che anziché perseguire la strada della soddisfazione dei bisogni sociali, dello sviluppo economico ed occupazionale, dei miglioramenti urbanistici e della semplificazione amministrativa, appaiono esclusivamente d’inibizione sostanziale di qualsiasi opportunità d’intervento. Auspica pertanto che il Consiglio regionale e le forze politiche sappiano ascoltare e correttamente interpretare la sollecitazione a produrre finalmente quella risposta da troppo tempo attesa dai cittadini, dai lavoratori, dalle imprese e dai territori della Sardegna».